Magazine

Foresta con abete rosso

Abete rosso: il respiro del bosco

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email

Famiglia: Pinaceae

Genere: Picea

Specie: Picea abies

L’abete rosso è la conifera più importante e abbondante dell’arco dolomitico. Deve il suo nome al colore della corteccia rosso bruna che lo contraddistingue.

Questa specie riesce a sopravvivere a clima e altitudini diversi ed è molto resistente alle basse temperature. Si è evoluta per adattarsi perfettamente all’ambiente alpino.

Gli adattamenti al freddo

La sua chioma è fitta, triangolare e di colore verde intenso, particolarmente adatta a scaricare la neve durante le copiose nevicate invernali.

Le sue foglie, a forma di ago, sono rigide al tatto perché costituite da uno strato protettivo che le isola dal gelo. Gli aghi non cadono d’autunno, ma rimangono sul ramo per qualche anno. Vengono rinnovati gradualmente, permettendo alla pianta di rimanere verde per dodici mesi e sfruttare ogni raggio di sole disponibile. Durante il breve periodo di tempo nel quale spuntano i nuovi aghi – generalmente di maggio – la chioma normalmente scura, si tinge di un allegro verde brillante.

Respiro riequilibrante

Le foglie dell’abete rosso, particolarmente coriacee, interagiscono con l’ambiente circostante respirando attraverso delle “finestrelle”, chiamate stomi, da cui la pianta scambia anidride carbonica, ossigeno e acqua con l’atmosfera e contribuisce a riequilibrarne il contenuto.

Una volta caduti al suolo, questi aghi molto resistenti, vengono decomposti lentamente e contribuiscono all’acidificazione del terreno. Sotto gli abeti, infatti, possono crescere varie specie acidofile come il mirtillo, il rododendro ferrugineo e, nelle radure, l’arnica montana.

Forza e longevità

L’abete rosso può dare vita a foreste pure chiamate peccete o a boschi misti con faggio, abete bianco o larice (a quote più elevate). In questi affascinanti ecosistemi montani, dall’indubbio impatto emotivo e paesaggistico, si unisce la componente olfattiva data dall’intenso e balsamico profumo di resina che fin dai tempi antichi è stata utilizzata come rimedio naturale.

Questa specie può arrivare anche a dimensioni notevoli (fino a 50 metri d’altezza) e a longevità elevate. Una piccola curiosità: l’albero più antico del mondo è un abete rosso, si trova in Svezia e ha più di 9000 anni.

Abete rosso: in sintesi

  • Dove lo trovi: è il re dell’ambiente alpino.
  • A quale altitudine: idealmente tra i 1.200 e i 1.800 metri d’altezza, ma è possibile trovarlo anche a quote più alte.
  • Una curiosità: le sue foglie interagiscono con l’ambiente circostante respirando attraverso gli stomi. Questi scambiano anidride carbonica, ossigeno e acqua con l’atmosfera e contribuiscono a riequilibrarne il contenuto.
  • Ci piace perché: la sua corteccia è ricca in lignani, polifenoli dalle spiccate proprietà antiossidanti, capaci di proteggere la pelle da meccanismi infiammatori e limitare la formazione di radicali liberi.

articoli correlati

biancospino

Il sereno Biancospino comune

La fioritura del biancospino dà il benvenuto alla primavera, con i suoi fiori bianco-rosati raggruppati in mazzetti, che, grazie al loro colore e al profumo, risvegliano e richiamano le prime api.

In primavera questa pianta si trasforma, addolcendo e mascherando il suo aspetto spinoso che mostra durante la stagione invernale, quando i suoi rami sono ricoperti da numerose spine.

Gelso Bianco

Tutti i tesori del Gelso bianco

Famiglia: Moraceae

Genere: Morus

Specie: Morus alba

Tarassaco nel prato

Alle radici del Tarassaco

Famiglia: Asteraceae

Genere: Taraxacum

Specie: Taraxacum officinale

Vivi l'esperienza Dolomia nelle migliori farmacie: prova i prodotti e affidati all'esperienza dei farmacisti per un consiglio personalizzato.

Rituale detossinante

Rituale Detossinante

Un rituale antistress che risveglia la vitalità della pelle. Ideale per le pelli che risentono dei fattori ambientali ed emotivi.
Rituale riattivante corpo

Rituale Riattivante Corpo

Un rituale per sublimare la pelle del corpo con un massaggio restitutivo che ne aumenta tonicità e idratazione.
Rituale energizzante

Rituale Energizzante

Un rituale per chi ha la pelle esposta agli agenti esterni durante l’attività all’aria aperta, con formule zero peso, tutte energia e vitalità.
Rituale rigenerante

Rituale Rigenerante

Un rituale che restituisce comfort, turgore e luminosità alla pelle spenta, esigente e provata.
Rituale giovinezza

Rituale Giovinezza

Un rituale antiage per preservare freschezza, vitalità e splendore della pelle.
Dolomia preparazione make-up

Rituale Preparazione al Make-Up

Un rituale quotidiano mattutino per preparare la pelle a diventare la perfetta base trucco. Aumenta la resa dei prodotti di make-up e ne prolunga la durata.